Index - Tantoeilbasket.it
HomeIl LibroLa StoriaI TrofeiL'AzzurroGli scattia 2 ruoteFotoAlbumRitorno al futuroContattaci

Il Libro
I decani
Gli Articoli


La Storia

L'Albo d'Oro
Albo Nazionale


Trofei
Amm.ne Prov.le
Dell'Aquila
Marangelli
Paolo Loreto
Coppa Linetti
Premi Speciali

Gli Azzurri
Titoli Nazionali
Le Immagini

FotoAlbum

Ritorno al Futuro
CIA
Allenatori
Istruttori MB
Atleti
Squadre

Gli Azzurri

In queste pagine si parla del rapporto di Taranto con la Nazionale, dei titoli vinti dalle squadre giovanili e da quelle seniores, dei tarantini e del loro rapporto con la maglia azzurra. Sono pagine importanti di una storia recente e passata ma sempre tinta di azzurro. 
I titoli nazionali e internazionali vinti dalla squadre della città

Marta Masoni
La più giovane azzurra della storia del basket jonico, nata il 13 luglio 1993 a Castellaneta, figlia d'arte, Marta gioca nelle giovanili del Cras. Nell'estate del 2005, all'età di 12 anni, viene convocata in azzurrina under 14 (eccezione insieme alla coetanea Sottana) a Bormio. Il suo debutto in Nazionale lo fa nell'agosto 2007 con l'under 15 al Trofeo dell'Amicizia che si tiene a Khania (Grecia). Partecipa a due Campionati Europei Under 16: 2008 - Katowice (Polonia) Medaglia d'Argento; 2009 - Napoli 6° Posto. A Marzo 2008 vola a Mosca per rappresentare l'Europa nell'incontro Russia - Resto d'Europa Under 15 Nel 2010 è fra le protagoniste della storica medaglia d'Oro al Campionato Europeo Under 18 che si disputa a Poprad in Slovacchia; il Titolo vale anche la qualificazione ai Mondiali Under 19 del 2011 in Cile; è la prima volta nella storia che una nazionale giovanile italiana partecipa ad un mondiale. Nell'agosto 2010 fa parte della comitiva italiana che prende parte alle Olimpiadi Giovanili (World Youth Games) di Singapore. In totale ha totalizzato 68 presenze nelle varie rappresentative azzurre. Dal giugno 2009 vive a Roma con il College Italia, il collegiale permanente della nazionale under 18 con la quale partecipa alla serie A2 - Girone Sud

Di Bennardo


Ezio Confessa
Nell’ambito della Fic (Federazione Italiana basket in carrozzina), con l’Uicep Torino ha esordito nella Nazionale azzurra nel 1988-89 in un incontro ufficiale con la Gran Bretagna; successivamente ha preso parte agli Europei di Parigi. Nell’anno 89-90 ha preso parte alla Gold Cup e ai Mondiali in Belgio. La sua presenza in Nazionale è stata ininterrotta fino all’anno sportivo 1993-94, con partecipazioni a diverse edizioni dell’Eurobasket. Dopo un’interruzione durata tre anni (per motivi personali), è rientrato in Nazionale nel 1996-97. Nel 1998-99 ha disputato gli Europei in Olanda. Complessivamente ha collezionato circa 40 presenze, molte volte in veste di capitano e vice capitano. Con la casacca dello Sga, ha concluso l’esperienza in azzurro con la convocazione nell’anno 1999-2000. Con l’Uicep Torino è stato due volte vice campione d’Italia. Attualmente milita nel Dreamteam di Taranto.

Lina Giannese
Pur non avendo mai partecipato ufficialmente a gare di rappresentative azzurre, ha collaborato con il settore tecnico delle nazionali femminili diretto dall'allenatore azzurro Michelini.

Dario Maggi
con 12 presenze.

Giuseppe "Ciccio" Vitti
(maestro dello sport del CONI) con 16 presenze.

Giovanni Russo
(maestro dello sport del CONI) con 25 presenze

Ermanno Iaci
(maestro dello sport del CONI) con 18 presenze;

Pippo Rundo
Dalla Ricciardi alla Nazionale con la quale disputò le Universiadi di Budapest nel 1965 e, quindi, nella rappresentativa azzurra cadetta. Come giocatore della Candy Bologna ha disputato cinque campionati in serie A. Ha preso parte ai campionati mondiali di Montevideo nel 1967; nel 1968 è stato selezionato per le Olimpiadi di Città del Messico; nel 1970 ha preso parte ai campionati mondiali militari di Teheran. Ha collezionato complessivamente 28 presenze in Nazionale, di cui 16 in Nazionale A.

Claudia Balestrieri
Dal CRAS Maria Pia ai Campionati Europei Juniores a Cagliari nell'estate del 1967, dove collezionò sei presenze in azzurro. Ecco quella Nazionale.

Gemma Chiloiro
Anche lei dal vivaio del CRAS alla Nazionale, dove ha collezionato 36 presenze a livello juniores. Eccola in una delle sue prime apparizioni in azzurro: è il 29 Giugno 1972 (data storica per la pallacanestro tarantina): viene inaugurata la palestra coperta "Ricciardi" con un torneo internazionale al quale partecipano le nazionali giovanili di Italia, Jugoslavia, Polonia e Cecoslovacchia.

Betta Moro






"Il nostro progresso non consiste nel presumere di essere arrivati
ma nel tendere continuamente alla meta"

San Bernardo